jnews - pizza

Difficile trovare qualcuno che non abbia mangiato almeno una volta nella sua vita una pizza. Se anche tu sei un amante di questo cibo così delizioso e vorresti preparala con le tue mani, ti invitiamo a leggere questi piccoli suggerimenti, oppure prendi la strada più facile e acquista direttamente una buona pizza surgelata!

Quando hai poco tempo per impastare, scegli una pizza surgelata!

Per tutte le volte in cui il tempo che hai a disposizione non ti consente di dilettarti nella preparazione della pizza fatta in casa, puoi optare per delle ottime pizze surgelate di svila.it. Oggi il mondo della pizza surgelata ha subito profonde trasformazioni. Tutto nella preparazione di questi prodotti surgelati ruota intorno alla qualità, dalla scelta delle materie prime, alle fasi di preparazione della pizza.

La pizza è davvero tra gli alimenti più amati, non solo in Italia, ma in tutto il mondo. È per questo che dovendo soddisfare i più svariati palati le aziende produttrici di pizza surgelata hanno allargato la produzione delle loro pizze non lasciando nulla al caso, ne puoi trovare di spessore e forma differenti, di gusti diversi, dalla semplice ed amata margherita, alla capricciosa, o a pizze più ricche e gustose come, per esempio, quelle con gorgonzola e noci, oppure al tartufo. Inoltre, oggi, le pizze surgelate stanno a passo con le esigenze di intolleranze alimentari, si pensi alle intolleranze al glutine e al lattosio, e ai diversi stili di vita, ad esempio a chi sceglie di seguire una dieta vegetariana o vegana. Una vasta gamma che davvero accontenta tutti. Lasciati conquistare anche tu da questi prodotti e vedrai che non resterai deluso!

Come preparo la pizza fatta in casa?

Se invece hai del tempo libero, vediamo come realizzarla in casa partendo innanzitutto dagli ingredienti necessari: farina doppio zero o zero, acqua, lievito e sale.

Procedimento: Mescola tutti gli ingredienti facendo molta attenzione a non fare stare per lungo tempo il sale a contatto con il lievito per evitare che quest’ultimo non svolga più la sua azione lievitante. Inizia con il versare per prima cosa l’acqua, unisci a questa il sale e fallo sciogliere, aggiungi un po’ di farina, mescola e poi successivamente poco alla volta aggiungi il resto della farina, fino al momento in cui si raggiunge il cosiddetto punto di pasta. Se questa operazione la svolgi con un’impastatrice è meglio, altrimenti lascia lavorare le tue braccia, il raggiungimento dell’obiettivo ripagherà lo sforzo e avrai una squisita pizza per pranzo o per cena.

Lievitazione: Una volta terminata la fase dell’impasto bisogna farlo riposare, lo si fa lasciandolo coperto sotto un canovaccio umido per un lasso di tempo utile al riposo dell’impasto. La fase successiva è quella in cui devi preparare i panetti, nella tecnica napoletana questa fase viene detta “staglio”. Formati i panetti si lasciano lievitare, il tempo di lievitazione varia a seconda dell’umidità dell’ambiente, della temperatura e delle caratteristiche di assorbimento della farina che hai utilizzato. Ricorda, la lievitazione è fondamentale per la digeribilità della pizza, più è lunga e più la pizza è digeribile.

Stesura della pizza: Una volta terminata la seconda lievitazione è arrivato il momento in cui devi stendere la tua pizza. Prendi il panetto di impasto di pizza e utilizzando la pressione delle dita di entrambe le mani con un movimento che va dal centro verso l’esterno inizia a stendere, lo spessore deve essere sottile.

Preparato l’impasto arriva il momento dei condimenti, devi scegliere il gusto della tua pizza, e non solo, dovrai accontentare anche i tuoi ospiti.

Condimenti: Innanzitutto, utilizza sempre prodotti di qualità, olio extra vergine d’oliva, pomodori pelati e passati a mano, basilico fresco e mozzarella o fiordilatte.

Cottura: Terminata la scelta del condimento che più gradisci è arrivato il momento della cottura, il metodo perfetto è l’utilizzo del forno a legna, dove la cottura avviene secondo temperatura e tempi giusti. Se però non possiedi un forno a legna non ti scoraggiare, andrà benissimo il tuo forno di casa, l’importante è gustare il frutto del tuo lavoro.

Letti questi suggerimenti inizia pure ad impastare!

 

Di rosita