jnews - presa elettrica

Nel quotidiano non si presta molta attenzione alle prese elettriche. Queste sono lì per alimentare gli elettrodomestici e finché non creano problemi, non sono degne di interesse.

Purtuttavia, è bene accorgersi in tempo dei segnali che le prese elettriche possono inviare, al fine di individuare immediatamente guasti e malfunzionamenti che ne richiedano la sostituzione.

Segnali di malfunzionamento delle prese elettriche.

In questa mini-guida parleremo dei segnali da non trascurare per capire quando sostituire le prese elettriche, vediamoli insieme.

La presa smette di alimentare o presenta delle bruciature.

Il primo e più evidente segnale di guasto viene dall’assenza di alimentazione. Se la presa non alimenta più i dispositivi elettronici, devi accertarti che sia necessario sostituirla. Le prime due cose da fare sono: attaccare l’elettrodomestico a una presa diversa e verificare se le altre prese nella stanza funzionano. Potrebbe, infatti, capitare che l’interruttore sia scattato.

Fare attenzione anche al frontalino, che può mostrare alcuni inequivocabili segnali di guasto. Stiamo parlando di scolorimento e fusione scuri che indicano corto circuito e scintille. In questo caso è obbligatorio non usarla più e contattare subito un pronto intervento elettricista perché provveda alla sostituzione della presa il prima possibile.

Il distacco frequente delle spine.

Le spine allentate sono un vero fastidio! Passi l’aspirapolvere e, appena ti allontani un po’ di più, ecco che la presa si stacca. Non si tratta, però, solo di una semplice noia, possono essere il segnale di una usura della presa che potrà provocare scintille e archi elettrici. Anche in questo caso l’intervento di un elettricista professionista potrà risolvere il problema.

La presa calda al tatto o emana odore di fumo. 

Le prese calde al tatto sono l’evidente segnale di un cablaggio usurato, danneggiato o installato male. Il cablaggio è l’insieme dei collegamenti e degli impianti che permettono il passaggio dell’elettricità. Se il cablaggio è stato fatto male o presenta un malfunzionamento, si potrà verificare un incendio elettrico, quindi è bene contattare un pronto intervento elettricista che, non intervenga solo sulla presa, ma risolva il problema dalla radice.

Un altro segno inequivocabile di guasto alle prese elettriche è la puzza di fumo, o la vista di fumo, scintille o bruciore vicino alle prese. Di solito ciò avviene dopo aver collegato o acceso un dispositivo. Anche in questo caso, non è possibile darsi al fai da te, è necessario chiamare subito un elettricista e fare ispezionare la presa.

La presenza della messa a terra.

Tipico delle case che hanno una certa età, le prese senza messa a terra vanno sostitute con prese a norma. Le prese senza messa a terra si identificano dal loro aspetto: dovrebbero esserci tre fori, due fessure verticali e una tondeggiante sotto la coppia di quelle verticali. Le prese prive di messa a terra non hanno il terzo foro.

Infine, se un elettrodomestico sfarfalla e si spegne, è il segnale di una presa che non è più in grado di sostenere l’alimentazione richiesta. Le cause possono essere diverse: usura, danni o una presa obsoleta.

Se questo disturbo si sta verificando in casa tua allora è bene sostituire la presa per evitare corto circuiti e danni ai dispositivi collegati.

Non attendere oltre e rivolgiti a dei professionisti!

Di rosita