jnews - hotel

Ristrutturare una struttura di un hotel, di sicuro richiede un grosso investimento di denaro, ma migliorarne la qualità può determinare un incremento economico notevole.

La ristrutturazione valorizzerà la tua struttura ricettiva tanto da migliorarne l’afflusso di clienti, essa offrirà quel valore aggiunto che sarà molto apprezzato da coloro che vi soggiorneranno e che magari invoglieranno anche amici e parenti a soggiornarvi.

Si sa la tecnologia avanza quindi, riqualificare la tua struttura alberghiera in base alle richieste di mercato non potrà che apportarti dei benefici.

Ristrutturazione ma fatta come riqualificazione, miglioramento, e non stravolgimento, per non perdere l’identità del tuo hotel di famiglia storico. Se cerchi dei consigli continua a leggere.

Motivi per cui è necessaria una ristrutturazione dell’hotel e consigli su come intervenire.

  • Motivi normativi, e cioè l’albergo deve adeguarsi alle normative vigenti, soprattutto in caso di strutture molto vecchie questo intervento si rende prettamente necessario.
  • Motivi di redditività, e cioè si apportano modifiche per avere un riscontro economico più elevato.

Quando si parla di normative, ci si riferisce a diversi aspetti normativi che un hotel deve tenere in considerazione, ovvero: aspetti urbanistici, igienico sanitari, condizioni che tutelano i lavoratori, accesso e fruizione per le persone disabili, principi di sicurezza.

Gli interventi che ti consigliamo di fare nel tuo hotel, non solo saranno produttivi da un punto di vista economico, ma miglioreranno anche la tua posizione di prestigio.

Te li mostriamo in diversi punti, tenendo conto: degli impianti, della domotica e dell’arredamento. Infine, vedremo insieme quali sono gli aspetti burocratici da affrontare per iniziare i lavori.

Impiantistica e installazione di fonti di energia rinnovabili.

Impiantistica, installando caldaie di ultima generazione che producono sia il caldo che il freddo a potenza sempre maggiore a fronte di consumi più contenuti, avrai un gran risparmio energetico, inoltre sono di dimensioni così ridotte tanto da guadagnare anche dello spazio in più che non guasta mai. Infine, non dimenticare che se gli infissi e le serrande sono datati anche quelli avranno bisogno di una manutenzione o addirittura di essere sostituiti per garantire un efficiente isolamento termico nella struttura. In questo caso puoi contattare il servizio di riparazione infissi di fabbrourgentemilano.it e chiedere consigli su cosa fare.

Installazione di fonti rinnovabili di energia come pannelli fotovoltaici, quindi non solo consumeresti energia, ma potresti essere tu a produrla. I pannelli fotovoltaici utilizzano una fonte naturale, il sole, permettendoti così di avere un grande risparmio energetico. Pannelli solari termici che sempre sfruttando l’energia del sole ti permettono di produrre acqua risparmiando.

Adottando queste misure darai anche un contributo per la tutela dell’ambiente oltre che a creare enormi vantaggi per te e la tua struttura ricettiva.

Domotica e climatizzazione.

Domotica, quella tecnologia capace di gestire da remoto, illuminazione, riscaldamento, per evitare sprechi di energia quando l’ospite non è in camera. Essa assicura comfort, sicurezza, efficienza energetica. Può essere utilizzata tramite app su smartphone.

Climatizzazione, essa deve essere indipendente da camera a camera, andando così incontro ad esigenze diverse tra i diversi ospiti. La raccomandazione è sempre quella di tenere questi impianti puliti, quindi una costante manutenzione per garantire sempre aria pulita.

Arredamento e relax.

Arredamento, per le camere ti consigliamo di prendere come riferimento il target della tua clientela, inoltre le camere di un hotel sono fonte di relax per questo ti consigliamo un arredamento accurato con pareti dai colori chiari.

Parlando di relax, se attrezzi il tuo hotel di stanze per la sauna, di vasche idromassaggio, di sicuro i tuoi ospiti apprezzeranno.

Le fasi per dare avvio alla ristrutturazione di un albergo.

Innanzitutto, bisogna chiarire che una ristrutturazione di una struttura ricettiva dovrebbe seguire tre fasi:

  1. Lo studio di fattibilità che analizza le possibilità economiche che un investimento può produrre. Per un investimento di successo bisogna fare uno studio molto attento di fattibilità. Esso analizza il luogo, quindi dati economici del luogo, cultura e turismo, risorse della zona, accessibilità e trasporti; il mercato alberghiero, quindi analisi della competitività, del mercato alberghiero di riferimento, della domanda corrente e futura; il progetto, quindi il concept degli interni, quello architettonico, la valutazione dei costi, la verifica delle funzionalità; analisi finanziaria, il conto economico di previsione per i primi cinque anni di attività dell’albergo.
  2. Il progetto esecutivo deve mettere insieme diverse esigenze, dell’architettura e del design, impiantistiche, strutturali, funzionali, normative ed economiche.
  3. Il project management è la fase in cui bisogna controllare tutto il processo, controllo della qualità, del rispetto dei tempi di esecuzione, e dei costi preventivati.

Tutti questi interventi di ristrutturazione richiedono menti e mani esperte è per questo motivo che ti consigliamo di rivolgerti a professionisti del settore che sapranno guidarti nel modo giusto, valorizzando il tuo hotel e incrementando il tuo fatturato.

Di rosita