jnews - scelta tariffa luce

Se la tariffa luce non è più conveniente, scegli di cambiare, e se hai bisogno di aiuto, siamo qui per darti dei consigli per la tua scelta. Continua a leggere e avrai le idee più chiare.

Se sei un sostenitore del minor impatto ambientale, ma la tua abitazione non ti consente di montare pannelli fotovoltaici, scegli una tariffa green, in questo modo darai un contributo prezioso all’ambiente, utilizzando energia che proviene da fonti rinnovabili. In ogni caso, prima di effettuare la scelta per la tua nuova offerta luce green di Convergenze.it, ti suggeriamo di considerare determinati elementi, che di seguito ti riportiamo.

I tuoi consumi annui ed il prezzo delle tariffe.

Per quanto riguarda i consumi annui, per conoscerli basta guardare la bolletta e verificare il consumo annuo espresso in KWh.

Il prezzo delle tariffe è costituito da, componente energia, che a sua volta comprende:

  • il dispacciamento, cioè quelle spese che riguardano la distribuzione e la gestione di energia sull’intero territorio nazionale,
  • il prezzo dell’energia, riferita al costo dell’energia che il cliente consuma,
  • la componente di perequazione che vale per i clienti del servizio di maggiore tutela (è un servizio che garantisce al consumatore l’erogazione di energia elettrica alle condizioni contrattuali ed economiche stabilite dall’ARERA)
  • oneri di sistema, che a loro volta includono, incentivi per la produzione da fonti rinnovabili; ricerca di sistema e attività di ricerca; agevolazioni per il settore ferroviario; oneri nucleari per lo smantellamento delle centrali nucleari; promozione dell’efficienza energetica; finanziamenti dei bonus sociali per i clienti domestici e per le piccole aziende elettriche che operano sulle isole minori.
  • imposte e oneri per il trasporto e la gestione del contatore.

E quota fissa, che è la stessa per tutti i fornitori, che è dovuta semplicemente al fatto che sei collegato alla rete elettrica non dipende dal tuo consumo, ed è definita dall’ARERA.

Le categorie delle tariffe luce.

  • A prezzo indicizzato, si adegua alle variazioni del prezzo dell’energia sul mercato. Se sale aumentano i costi, viceversa se scende.
  • A prezzo fisso, il costo della materia prima non subisce variazioni per tutta la durata del contratto. Quest’ultimo deve essere di un minimo di 12 mesi. il fornitore ti proporrà una nuova offerta luce alla scadenza.
  • A soglia, si determina un prezzo fisso, e il consumo di una determinata quantità di energia in un periodo di tempo prestabilito. Se il tuo consumo sarà maggiore rispetto alla soglia stabilita, subirai degli aumenti. Se si verifica questo l’offerta non è più vantaggiosa.

Le fasce orarie per i costi dell’energia.

I costi dell’energia variano in base alle fasce orarie, con l’avvio del mercato libero si è arrivati alla divisione dei periodi del giorno in fasce orarie. Con la divisione in tariffe monorarie e tariffe biorarie.

Tariffe monorarie, i costi dell’energia sono costanti indipendentemente dall’orario e dal giorno. Senza tali vincoli gli utenti sono liberi di utilizzare gli elettrodomestici in qualsiasi giorno della settimana ed orario, così come utilizzare la corrente elettrica per illuminare il giardino di casa.

Tariffe biorarie, i costi variano in base al giorno della settimana e all’orario. Le fasce orarie sono suddivise in F1, F2, F3.

  • F1, questa fascia oraria va dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19, ed è la fascia più onerosa.
  • F2, questa fascia va dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 8, e dalle 19 alle 23 quindi su ore intermedie.
  • F3, si estende dal lunedì al sabato dalle 23 alle 7, compresi domenica e giorni festivi 24h su 24.

Scegliere tariffa monoraria o bioraria?

Guarda alle tue abitudini prima di effettuare tale scelta.

Se tu e la tua famiglia state spesso a casa attiva una tariffa monoraria, in tal modo puoi utilizzare gli elettrodomestici senza pensare all’orario o al giorno della settimana.

Contrariamente se con la tua famiglia stai tutto il giorno fuori casa e se per questo utilizzi l’energia soprattutto di sera, o il fine settimana, attiva una tariffa bioraria.

Tali tariffe variano in relazione all’offerta che scegli, alla quantità di energia elettrica che consumi ed in quale momento della giornata. Studia bene le tue esigenze e scegli sempre la tariffa che ti permette un maggior vantaggio economico!

Continua a seguire la pagina per ulteriori informazioni!

Di rosita